PDF Stampa E-mail
Mercoledì 05 Febbraio 2014 10:15

VALE ANCORA SUL PODIO REGIONALE


 

Formigine, Modena ed Ancona: sono state queste le tre località che hanno visto i nostri portacolori in gara nel weekend appena trascorso, con alcuni risultati davvero interessanti a livello sia individuale che di squadra.

A Formigine è andata in scena la seconda prova dei Campionati Regionali di Società di Corsa Campestre, manifestazione che in questo caso era valida anche per l'assegnazione dei titoli regionali individuali e che soprattutto qualificava le prime società della regione alla fase nazionale.

Missione compiuta per la formazione degli allievi, quinti nella classifica complessiva al termine delle due prove e quindi qualificata per i Campionati Italiani di società che si svolgeranno a Nove (VI) nel weekend dell'8 e 9 marzo. I protagonisti del prestigioso risultato sono stati Daniele Montecalvo (davvero ottimo il suo ottavo posto che testimonia una crescita davvero esponenziale di questo volenteroso ragazzo), Pietro De Santis (25°) e Martin Mantovani (42°), ed a tutti e tre va un grosso applauso per il grande impegno profuso in questi mesi di duri ed intensi allenamenti.

Tra l'altro per quanto riguarda la categoria allievi si tratta per la nostra società della settima qualificazione alla fase nazionale negli ultimi otto anni, numeri che testimoniano un ottimo e continuo ricambio generazionale e che soprattutto  premiano la bontà del lavoro svolto dai nostri tenici.

Tra le donne assolute (con la nostra formazione già qualificata di diritto alla fase nazionale) ottimo il 15° posto di Aline Landuzzi, quarta tra le promesse al termine degli 8 km. previsti dal percorso ed in crescita rispetto alla prova di due settimane fa.

A Modena si sono svolti invece i Campionati Regionali  Individuali Assoluti Indoor, ultimo appuntamento indoor per quanto riguarda l'ambito regionale dal momento che dal prossimo fine settimana avranno inizio i diversi Campionati Italiani assoluti e di categoria.

Nel salto triplo femminile conquista una bella medaglia di bronzo Valentina Gallerani, terza con la buona misura di 11,56 che le consente di salire per l'ennesima volta su un podio regionale. Per lei inoltre anche un discreto 6° posto nel salto in lungo, anche se in questo caso la misura di 5,19 non può certo soddisfarla appieno.

Nella stessa gara si piazzano subito dietro di lei le due juniores Laura Fabbri ed Ilaria Mazzetti: questa volta è Laura ad avere la meglio con un bel balzo a 5,15 metri (sua seconda misura di sempre), mentre Ilaria si deve accontentare dell'ottavo posto con la misura di 4,98 metri.

Nella stessa gara al maschile non brilla purtroppo la promessa Daniele Ragazzi, solo 12° con la misura di 6,26 a causa di alcuni problemi di rincorsa che gli hanno causato due salti nulli nei suoi due primi tentativi, condizionando  e compromettendo così in modo decisivo la sua gara.

Ma il risultato tecnico più interessante è senza dubbio arrivato dalla pedana del salto in alto, con l'allievo Cristiano Tamarozzi capace di valicare l'asticella posta ad 1,85 (suo nuovo primato personale) e di piazzarsi così al quinto posto complessivo: una bella iniezione di fiducia per questo giovane ragazzo che ora è atteso all'appuntamento tricolore tra due settimane ad Ancona e che con questa misura ha già staccato il pass anche per quanto riguarda i  Campionati Italiani outdoor.

Sugli ostacoli infine ancora due buone prove per la juniores Prisca Tamarozzi (12^ con 10"04) ed anche per l'assoluto Luca Volpe, 4° con 8"91.

Ad Ancona infine sono stati i mezzofondisti ed i velocisti prolungati i protagonisti del Meeting Nazionale Indoor, con Federico Camilli in grande spolvero ed in grado di realizzare ben due nuovi primati personali nel giro di pochi minuti: prima realizza un buon 9"19 sui 60 hs, poi sui 200 toglie oltre mezzo secondo al suo "annoso" record e ferma i cronometri in un interessante 24"09, tempo che è un'ottima iniezione di fiducia in vista dalla stagione outdoor che speriamo possa regalargli buone soddisfazioni dopo due anni davvero sfortunati...

Sempre sui 200 molto buona anche la prova dello junior Riccardo Gentilini, capace di togliere mezzo secondo al tempo di due settimane fa e di siglare un 24"63 che è uno dei suoi migliori tempi di sempre tra outdoor ed indoor e che non è primato personale solo a causa di una partenza a dir poco "rivedibile"...

Sugli 800 uomini sono discrete le prove di Marco Simoni e di Tommaso Merighi, rispettivamente 5° ed 8° assoluto con 1'57"99 e 1'58"80, mentre è promettente il debutto della "new entry" Kevan Le Devehat, studente francese in soggiorno Erasmus a Bologna: il suo 2'00"52 è un buon punto di partenza per una stagione indoor che potrebbe essere davvero interessante...

Molto sfortunata è invece la gara di Julio Tugnoli, vittima di una caduta nel corso del primo dei quattro giri previsti: Julio è davvero grintoso ed encomiabile nel rialzarsi e nel riuscire addirittura a rientrare in gruppo, ma quando si scatena la bagarre finale è ormai in riserva di energia e chiude così mestamente in 2'14"59.

Tra le donne realizza infine un non certo memorabile 2'19"48 la comunque volenterosa Sabine Sobo Blay, in gara senza lavori specifici e con una decisione solo dell'ultimo minuto e perciò non particolarmente delusa di un tempo che non rispecchia nemmeno lontanamente il suo valore.

 

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi16
mod_vvisit_counterIeri0
mod_vvisit_counterQuesta settimana16
mod_vvisit_counterUltima settimana0
mod_vvisit_counterQuesto mese16
mod_vvisit_counterUltimo mese0
mod_vvisit_counterDall' inizio3026958

We have: 12 guests online
Il tuo IP: 34.204.183.113
 , 
Oggi: Feb 25, 2020

Sondaggi

Qual è la tua disciplina preferita
 

Chi è online

 16 visitatori online

Sponsor