PDF Stampa E-mail
Martedì 19 Aprile 2016 08:23

BELLE  PROVE  AD  IMOLA  !!!


 

Dopo l'antipasto della scorsa settimana ha cominciato ad entrare pian piano nel vivo la stagione outdoor giovanile 2016 grazie all'ormai tradizionale "Trofeo Sacmi Avis"; manifestazione riservata alle categorie esordienti, ragazzi/e e cadetti/e e tappa fondamentale per l'acquisizione dei punteggi validi per la qualificazione ai campionati regionali di società.

Come previsto per quanto riguarda i nostri colori sono state le cadette ed i ragazzi le categorie a regalarci le maggiori soddisfazioni, ma in generale possiamo dire di essere davvero molto soddisfatti per i risultati che i nostri portacolori sono stati in grado di portare a casa, sia a livello di vittorie e medaglie (quattro vittorie, due secondi e ben cinque terzi posti il bottino complessivo) che soprattutto a livello di prestazioni e primati personali!!!

A livello individuale i risultati più prestigiosi li ha portati a casa la cadetta Emma Pieri, prima domenica nei 300 hs con un promettente 47"8 e seconda sabato negli 80 hs con un ottimo 12"3 che rappresenta anche il suo nuovo primato personale a due soli decimi dal minimo di partecipazione per i Campionati Italiani.

Nella stessa categoria molto buona anche la prestazione della marciatrice Simona Bertini e della velocista Alice Manuzzi: Simona ha vinto la prova sui 3 km. grazie all'ottimo crono di 17'22"1 con cui ha migliora di ben 16" il suo precedente record personale, mentre Alice si è piazzata seconda negli 80 con il suo nuovo primato di 10"4 e terza nel salto in lungo con la misura di 4,53 nonostante una rincorsa senza dubbio ancora migliorabile...!

Sempre nelle under 14 non riesce a salire sul gradino più alto del podio ma torna comunque a casa con ben tre medaglie la lanciatrice Benedetta De Mare, seconda nel lancio del giavellotto con 25,28 e terza sia nel getto del peso che nel lancio del disco con le misure di 8,69 e 17,54  (a pochissimi centimetri dal suo primato personale).

Tra i ragazzi sono stati invece Federico Romagnoli e Niccolò Marcozzi gli autentici mattatori del fine settimana, con il primo capace di imporsi nel salto in lungo con la misura di 4,52 (suo nuovo primato personale) ed il secondo che ha invece conquistato la vittoria sui 60 hs grazie all'ottimo crono di 9"6 (anche per lui nuovo primato personale); Federico è stato poi anche terzo nei 60 hs (9"9 il suo tempo) mentre Niccolò si è piazzato anche al sesto posto nei 60 piani grazie al suo nuovo primato di 8"6.

Nelle altre gare molto buono e promettente il debutto di Costanza Spinola nel salto in lungo cadette (sesto posto in 4,32 per lei), mentre tra le ragazze è brava ma sfortunata la saltatrice Nicole Favre, quarta con 1,34 ma con la stessa misura della terza (ma anche della quinta) classificata.

Nelle affollatissime gare di velocità si sono poi difese più che bene le nostre portacolori sia ragazze che cadette: tra le più piccole si sono piazzate 17^ con 9"2 Vittoria Monduzzi, 21^ con 9"3 Sofia Pasquarè, 24^ con 9"4 la debuttante Marta Novi e 38^ con 9"8 l'altra esordiente Elisa Cavallari, mentre tra le cadette abbiamo ottenuto un 9° posto con 11"1 grazie a Federica Ioni, un 19° posto con 11"4 con Sofia Gnani, un 33° posto con 11"8 con Ilaria Cagnolati ed un 38° posto con 12"1 grazie ad Elena Vandelli.

Nella categoria ragazze ha portato a casa punti preziosi per la classifica a squadre la brava e grintosa Sofia Bordoni, 22^ nei 60 hs con 12"3 e 26^ nel salto in lungo con 3,32, mentre il suo fratellino Matteo Bordoni ha conquistato un più che promettente 6° posto nei 600 esordienti con un buon 2'05"2.

Per quanto riguarda invece la categoria cadetti il risultato migliore lo ha portato a casa il debuttante e promettente Joris Toure' (sesto negli 80 piani con un interessante 10"1), mentre nelle altre gare si sono piazzati 8° Francesco Cavazzi nel lancio del giavellotto (16,87 la sua misura),  9° ed 11° Fabio Bernardi nel salto in alto e nel salto in lungo (1,35 e 4,46 le sue misure), 13° Luca De Santis nei 300 hs (52"3 il suo crono) e 19° Leonardo Calanchi negli 80 (10"5 il suo tempo).

Infine tra i ragazzi 19° posto nei 1000 e 20° posto nel lancio del vortex per Josuè Cavazzi con il tempo di 3'54"0 e la misura di 31,29 metri.

 

 

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi35
mod_vvisit_counterIeri0
mod_vvisit_counterQuesta settimana35
mod_vvisit_counterUltima settimana0
mod_vvisit_counterQuesto mese35
mod_vvisit_counterUltimo mese0
mod_vvisit_counterDall' inizio3026977

We have: 13 guests online
Il tuo IP: 3.234.245.121
 , 
Oggi: Feb 23, 2020

Sondaggi

Qual è la tua disciplina preferita
 

Chi è online

 35 visitatori online

Sponsor