PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Maggio 2016 08:32

TANTE  GARE  NEL  WEEKEND !!!


 

In un weekend dalle temperature e dalle condizioni climatiche decisamente più autunnali che primaverili sono stati tantissimi i nostri portacolori che sono scesi in pista nei vari meeting regionali, nazionali ed internazionali in giro per l'Italia.

Per cominciare sabato si è svolto il tradizionale ed immancabile "Campionato Interfacoltà Open", appuntamento che ha richiamato al campo Baumann di Bologna oltre 500 atleti gare tra categorie giovanili ed assolute.

Per i nostri colori sono arrivate due vittorie, due medaglie d'argento e quattro di bronzo, oltre ad una marea di ottime prestazioni e di primati personali nonostante le condizioni davvero difficili ed avverse in particolare per quanto riguarda le gare di velocità: una bella inizione di fiducia per i nostri atleti e per i nostri tecnici in vista degli importanti appuntamenti delle prossime settimane!

Nelle gare riservate agli esordienti B il grande protagonista è stato il piccolo Matteo Maranini, primo nel salto in lungo con 3,40 e secondo nei 60 metri  con 10"08, ma dietro di lui bravissimi anche Francesco Trabucchi (terzo nel salto in lungo con 3,27 e settimo nei 60 con 10"47) e Federico Margelli (10° nel salto in lungo con 2,32)

Nella stessa categoria ma nel settore femminile si conferma la più veloce di Bologna la grintosa Kirsten Zanetti, vincitrice della gara dei 60 con 10"28 ma anche ottima quarta nel salto in lungo con la misura di 2,87.

Tra i più piccolini (esordienti C) la medaglia l'ha invece portato a casa il bravissimo Diego Gherardi, secondo nel salto in lungo con un bel salto a 2,39 metri.

Negli esordienti A nessuna medaglia ma tanti piazzamenti e tante belle prestazioni per i nostri portacolori: Elena Martino è 25^ nel lungo con 2,54 e 29^ nei 60 con 12"06, Elia Stefanelli 9° sia nei 60 che nel lungo con 10"21 e 3,54, Cristian Venturi 10° nei 60 con 10"22 e 12° nel lungo con 3,46, Matteo Bordoni 14° nei 60 con 10"36 e 13° nel lungo con 3,43 ed infine Alfred Sobo Blay 15° nei 60 con 10"51.

Nelle categorie ragazzi e ragazze sono ben tre le medaglie portate a casa dai nostri alfieri: Nicole Favre è splendida seconda nel salto in alto con il nuovo primato personale di 1,38, mentre nei 60 hs conquistano il terzo gradino del podio sia Irene Rossi (10"77 per lei) che Niccolò Marcozzi (10"16 per lui).

Sempre in questa categoria sono di buon livello anche i risultati delle altre nostre atlete, bravissime a conquistare punti preziosi per i campionati di società: Sara Tosi è 8^ nel salto in alto con 1,15, Emma Sarri 11^ nei 60 hs con 12"47, Sofia Bordoni 9^ nel salto in alto con 1,10 e 14^ nei 60 hs con 12"53 (a parimerito con Marta Novi), ed infine Adele Stefanelli 11^ nel salto in alto con 1,00 e 19^ nei 60 hs con 13"79.

Nelle cadette bel secondo posto negli 80 hs per Emma Pieri (13"21 il suo tempo) mentre si fertma ad un soffio dal podio la saltatrice/velocista Alice Manuzzi, quarta nel salto in lungo con un 4,69 con cui eguaglia il suo primato personale esattamente come lo eguaglia anche la più giovane Elena Vandelli (3,76 per lei).

Al primato ci arrivano invece (sempre nel salto in lungo) Federica Ioni e Fabio Bernardi, la prima con 4,04 ed ils econdo con 4,79.

Sempre tra i cadetti interessante anche il debutto di Matteo Tommasini sui 100 hs: per lui un nono posto ed un discreto 17"35 in una gara provata come esperimento che fa fatto vedere buone qualità ed enormi margini di miglioramento.

Tra gli allievi si conferma in buona condizione l'ostacolista Matteo Amorati, questa volta frenato dal vento ma comunque in grado di piazzarsi al secondo posto sui 100 hs con il buon tempo di 15"92.

Per quanto riguarda gli assoluti le notizie migliori arrivano senza dubbio dalla pedana del salto in lungo femminile, con l'under 23 Ilaria Mazzetti che comincia a salire di condizione e si piazza al terzo posto assoluto con la buona misura di 5,29 metri.

In crescendo si dimostra anche il lanciatore paralimpico Giacomo Poli, per la prima volta in stagione sopra i 40 metri (40,80 la sua misura) proprio nel momento in cui cominciano ad avvicinarsi le gare più importanti.

Nelle altre gare continua a migliorarsi lo juniores Pietro De Santis, al primato negli 800 con 2'00"70 dopo che lunedì aveva già ottenuto quello sui 400: per lui il margine sul doppio giro di pista è ancora molto ampio ma intanto il "muro" dei due minuti è ormai pronto per essere abbattutto...

Nelle gare di velocità, nonostante il forte vento contrario, riescono a migliorarsi tutti i nostri sprinters al via, dagli allievi fino ai seniores!

Nei 100 Eduardo Vaggi si avvicina al primo sub 12" della carriera e stampa un comunque ottimo 12"02, mentre sui 200 sono Carlo Bonzagni e Fabrizio Petrillo a migliorarsi rispetto ai loro primati facendo fermare i cronometri rispettivamente in 23"85 e 26"43.

Per Carlo e Fabrizio c'era poi stato poco prima anche l'impegno sulla distanza più breve dei 100: 11"98 e 13"03 i loro tempi decisamente migliorabili alle prossime uscite.

Capitolo a parte merita invece lo sfortunato Andrea Bonzagni, in linea per un crono sotto i 25" in quello che era il primo 200 della sua vita ma vittima di una rovinosa caduta a pochi metri (per non dire centimetri....) dal traguardo: per lui abrasioni, escoriazioni ed una frattura al metacarpo che ci auguriamo si risolva in tempi brevi e che soprattutto speriamo non lo rallenti proprio ora che stava cominciando a "carburare"....

Oltre alla gara di Bologna sabato è poi andato in scena anche il tradizionale "Meeting Città di Trento", meeting di livello nazionale sempre molto partecipato.

Nel salto con l'asta donne bel terzo posto per la nostra Elena Campagna, già capace di salire fino ad un buon 3,40 in attesa di spiccare il volo verso misure ancora più alte in occasioni dei Campionati di società della prossima settimana!

Infine domenica è stata la volta del "Meeting Della Valle", manifestazione internazionale che ha richiamato a Pavia alcuni ottimi atleti europei, americani ed africani.

In un contesto così qualificato non ha per niente sfigurato il nostro mezzofondista Luca Riponi, tredicesimo nella gara dei 1500 in 3'55"31 (suo terzo tempo di sempre) in quella che era la sua prima "vera" uscita stagionale dopo l'antipasto di dieci giorni fa a Milano.

 

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi38
mod_vvisit_counterIeri0
mod_vvisit_counterQuesta settimana38
mod_vvisit_counterUltima settimana0
mod_vvisit_counterQuesto mese38
mod_vvisit_counterUltimo mese0
mod_vvisit_counterDall' inizio3026980

We have: 19 guests online
Il tuo IP: 3.234.245.121
 , 
Oggi: Feb 23, 2020

Sondaggi

Qual è la tua disciplina preferita
 

Chi è online

 38 visitatori online

Sponsor