PDF Stampa E-mail
Giovedì 05 Febbraio 2015 19:42

ULTIMI  TEST  PRE  ITALIANI ....


 

 

Bologna, Reggio Emilia, Padova ed Ancona: è stato un weekend davvero "caldo" quello appena trascorso, con i nostri portacolori che si sono sparsi

A Bologna è andata in scena la prima giornata dei "Campionato Provinciale Giovanile Indoor", manifestazione sempre molto partecipata e che rappresenta uno dei gli appuntamenti più importanti dell'intera stagione invernale per quanto riguarda i settori esordienti/ragazzi/indoor.

I migliori risultati per i nostri colori sono arrivati senza dubbio dalla gara dei 40 hs, con Federico Bazzani che è salito sul terzo gradino del podio tra gli esordienti A ( 7"56 il suo tempo) e con il giovane Federico Romagnoli che col tempo di 7"16 si è piazzato al quarto posto (ma primo tra i nati nel 2003).

Nelle altre gare da segnalare le buone prestazioni nella categoria esordienti B di Elizabeth Lanchipa (sesto posto per lei nel salto in alto grazie alla misura di 84 cm. e 25° nei 40 piani grazie al tempo di 8"30), di Matteo Maranini (nono posto per lui nei 40 metri piani con il tempo di 6"98) e di Elia Stefanelli (settimo nel salto in alto con 86 cm. e 15° nei 40 metri piani con 7"15), ma nella stessa categoria si sono comportati più che bene anche Giulio Manzi (13° nei 40 con 7"06), Andrea Babenko (27° nei 40 con 7"62) ed Andrea Presti (13° nel salto in alto con 83 cm. e 37° nei 40 con 8"43).

Questi invece i risultati nelle altre gare e categorie: Niccolò Marcozzi 16° nei 40 hs ragazzi con 8"02, Matteo Benassi, Federico Albertazzi e Gabriele Guidetti 38°, 41° E 46° nei 40 hs esordienti A con i tempi di 9"21, 9"49 e 10"32, Caterina Albertazzi 29^ nei 40 hs esordienti A con 9"46, Gabriella Lanchipa e Nicole Favre 25^ e 30^ nei 40 hs ragazze con 8"46 e 8"8, Elisa Guidetti e Laura Guidetti 5^ e 6^ nei 40 piani esordienti C con i tempi di 8"58 e 9"13, Fabio Bernardi settimo nel salto in alto e 17° nei 40 piani della categoria cadetti con la misura di 1,35 e con il tempo di 6"44 ed infine Bogdan Ivonchyk 22° nel getto del peso esordienti A con la misura di 5,22 metri

Alcuni dei cadetti e delle cadette che non hanno preso parte a questa prima giornata sono invece scesi in pista domenica nella prima prova del "Grand Prix regionale di lanci", con risultati davvero interessanti e promettenti..

Tra i cadetti bellissimo terzo posto per il poliedrico Yannick Tourè, capace finalmente di superare il "muro" dei 30 metri e di migliorarsi in un sol colpo di oltre 3 metri portando così il suo primato personale ad un buon 31,21 metri, mentre nella stessa categoria ma al femminile è quinta (ma seconda tra le nate nel 2001) la giovane Benedetta De Mare che scaglia l'attrezzo a 25,54 metri, migliorandosi così di oltre 5 metri rispetto al suo precedente primato!

Meno positiva invece la prova dell'altra nostra portacolori in gara, ovvero la cadetta Greta Gozzi: per lei due lanci nulla ed uno a 19,40 rappresentano un passo indietro rispetto alle belle prove dello scorso anno, ma per fortuna da qui all'estate ci sarà tempo e modo per rifarsi!

Infine, per quanto riguarda gli atleti del settore assoluto, sono andati in scena a Padova ed Ancona due dei classici "Meeting Nazionali Indoor" di questo periodo, con la manifestazione veneta che valeva anche come campionato regionale individuale per gli atleti di quella regione ed ha quindi richiamato un numero impressionante di atleti.

Per i nostri colori buoni i due test pre-Italiani per i due saltatori Daniele Ragazzi e Cristiano Tamarozzi: il primo si è imposto nel salto triplo con la buona misura di 14,61, mentre il secondo ha fatto un piccolo passa indietro rispetto a 7 giorni fa ma con 1,80 ha comunque confermato una buona costanza su livelli medio alti che fa ben sperare in vista dell'appuntamento tricolore in programma per lui tra due settimane.

Chi non è riuscita ad ottenere la misura sperata è stata invece la saltatrice juniores Ilaria Mazzetti, 16^ nell'affollatissima gara di salto in lungo con la misura di 5,26 metri che ne conferma la buona condizione ma che non è purtroppo sufficiente per conquistare l'agognato minimo di partecipazione per gli Italiani....

Ad Ancona le buone notizie sono arrivate invece soprattutto dai velocisti, con Federico Camilli che nonostante la febbre dell'ultima settimana si è espresso su buoni livelli sia sui 60 hs (9"13 il suo tempo) sia sui 200 (23"86 e primato personale a livello indoor per lui) e con Riccardo Gentilini che ha realizzato il suo secondo tempo di sempre in sala con un discreto 24"94.

Male invece i due mezzofondisti impegnati negli 800: Marco Simoni è vittima di una caduta e si deve ritirare, mentre Pietro De De Santis chiude quasi di passo con un 2'14"70 davvero difficile da commentare e da spiegare...

 

 

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi12
mod_vvisit_counterIeri0
mod_vvisit_counterQuesta settimana12
mod_vvisit_counterUltima settimana0
mod_vvisit_counterQuesto mese12
mod_vvisit_counterUltimo mese0
mod_vvisit_counterDall' inizio3026954

We have: 6 guests online
Il tuo IP: 3.227.233.6
 , 
Oggi: Ago 18, 2019

Sondaggi

Qual è la tua disciplina preferita
 

Chi è online

 12 visitatori online

Sponsor