PDF Stampa E-mail
Mercoledì 18 Febbraio 2015 09:29

CADETTI  SCATENATI  A  MODENA !!


 

 

Dopo gli junior e le promesse nel weekend appena trascorso sono stati gli allievi a scendere ad Ancona per i "Campionati Italiani Individuali Indoor", e tra i quasi 1000 atleti accorsi nel capoluogo marchigiano (in rappresentanza di oltre 200 società) c'era anche il nostro Cristiano Tamarozzi, impegnato domenica nella gara di salto in alto.

Purtroppo per Cristiano le cose non sono andate molto bene ed alla fine è arrivato un non certo memorabile 20° posto con la misura di 1,80 metri, ma dopo i tanti problemi fisici che ne hanno condizionato la preparazione invernale per il nostro portacolori è stato già un successo riuscire ad esserci e a dimostrarsi tutto sommato competitivo anche con pochi allenamenti sulle gambe; siamo sicuri che a giugno in occasione degli Italiani Outdoor sarà tutta un'altra musica..!!

Oltre agli Italiani Allievi nel weekend si sono poi disputate altre due manifestazioni regionali molto importanti per le categorie cadetti/e: i "Campionati Regionali Individuali Indoor" e la prima prova del "Grand Prix Regionale di marcia".

In entrambe le competizioni i nostri atleti si sono messi in luce comportandosi davvero molto bene, cogliendo qualche ottimo risultato individuale ma soprattutto dimostrando una compattezza ed una solidità di squadra che fa davvero ben sperare in vista dei campionati di società outdoor, oltre a confermare la bontà del lavoro svolto dei nostri tecnici che stanno plasmando un gruppo davvero di buon livello in un pò tutte le discipline.

Nelle gare indoor il risultato più prestigioso lo ha portato a casa il 15 enne Matteo Amorati, terzo nei 60 hs ostacoli con l'ottimo tempo di 9"04 e ad un soffio dalla medaglia d'argento: per lui il risultato assume un significato ancora maggiore se consideriamo che si trattava della sua prima gara di ostacoli in carriera e che soprattutto nell'ultimo mese non si è praticamente mai allenato a causa di un problema alla schiena che speriamo si possa risolvere in tempi brevi...

Chi invece il podio lo ha solo sfiorato è stata la lanciatrice Benedetta De Mare, quinta nel getto del peso (ma prima tra le nate nel 2001...) con la misura di 8,99 metri in quello che era il suo esordio con il peso da 3 kg.: se il buongiorno si vede dal mattino per Benny si aprono prospettive davvero interessanti per questo biennio..!

Tra i maschi, a conferma di una ecletticità che potrà consentirgli di togliersi parecchie soddisfazioni anche nelle prove multiple, è settimo nel salto in alto e nono nei 60 hs il bravo Yannick Tourè, al primato personale in entrambe le discipline con un ottimo 1,60 (con un miglioramento di oltre 10 cm. sul suo precedente pb....) e con un altrettanto valido 9"66..

Tra le femmine colgono poi altri due piazzamenti nei primi dieci anche Greta Gozzi ed Emma Pieri: la prima paga un pò la stanchezza di una giornata lunga e faticosa ma è comunque capace di conquistare un bel settimo posto nel salto in alto con 1,45 (per lei inoltre anche il tredicesimo posto nei 60 hs col personale di 10"45), mentre la seconda si dimostra già perfettamente a suo agio con gli ostacoli di 76 cm di altezza ed al debutto tra le cadette coglie un buon decimo posto con il tempo di 10"18, crono quasi uguale a quello dello scorso anno...ma con gli ostacoli di 60 cm..!

Nell'affollatissima gara dei 60 piani cadette (con oltre 110 atlete al via) si difendono poi molto bene le nostre tre velociste al via: Alice Manuzzi rimane esclusa di un nulla dalla finale (15° posto per lei) ma con 8"48 realizza il suo primato personale elettrico e soprattutto si piazza tra le primissime fra le nate nel 2001, mentre le debuttanti Alice Guidi ed Irene Dall'Aglio riescono a gestire molto bene l'emozione dell'esordio e con 8"74 e 8"83 si piazzano rispettivamente al 36° e 44° posto, creando buone aspettative in vista degli impegni primaverili ed estivi della 4x100.

Infine nei 60 hs cadetti discreta prova per il giovane Luca De Santis, un pò in difficoltà nella sua prima gara nella nuova categoria ma comunque capace di chiudere la gara al 24° posto con il crono di 11"36.

Nel Grand Prix Regionale di marcia (che si disputava sempre a Modena ma sulla pista outdoor) ha invece ripreso da dove aveva terminato nel 2014 (ovvero...vincendo!) la brava e grintosa Giada Martelli, prima nei 3 km. cadette con il crono già più che buono di 16'36".

Nella stessa gara buono anche l'esordio per la più giovane Simona Bertini, sesta in 18'30" nonostante i pochissimi allenamenti sulle gambe a causa di un problema fisico che l'ha tenuta ferma per parecchi mesi.

 

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi55
mod_vvisit_counterIeri0
mod_vvisit_counterQuesta settimana55
mod_vvisit_counterUltima settimana0
mod_vvisit_counterQuesto mese55
mod_vvisit_counterUltimo mese0
mod_vvisit_counterDall' inizio3026997

We have: 52 guests online
Il tuo IP: 3.90.207.89
 , 
Oggi: Giu 19, 2019

Sondaggi

Qual è la tua disciplina preferita
 

Chi è online

 55 visitatori online

Sponsor